Il Tempio di Luxor nel Nilo

Luxor è una città egiziana che si trova nella valle del Nilo, esattamente sulla sua riva destra. Dal punto di vista archeologico è molto importante per la presenza dello splendido di Luxor, ma anche di molti altri templi.

Il tempio di Luxor è un enorme complesso templare, dedicato alla triade tebana, ossia alle tre divinità della città di Luxor, un tempo chiamata Tebe: Amon , Mut e Khonsu. Questa meravigliosa costruzione risale al XIV secolo a.C., ma furono apportate moltissime migliorie nel corso degli anni successivi, come, ad esempio, quelle volute da Ramses II.

Il faraone fece aggiungere davanti alla struttura un cortile porticato, sorretto da 72 colonne decorate e un pilone sulle cui partei sono rappresentate scene della battaglia di Qadesh, combattuta dallo stesso Ramses contro gli Ittiti, per la conquista della Siria. Di fronte a queste nuove strutture furono poste colossali statue con le sue sembianze e due obelischi, di cui qui se ne può osservare solo uno perchè l’altro si trova in Place de la Concorde, a Parigi, dal lontano 1836.

L’importanza storica di questo tempio è dovuta anche al privilegio di essere stato sede per secoli della festa annuale di Opet, durante la quale una statua di Amon era trasportata qui dal tempio di karnak, lungo il fiume Nilo, per un rito di fertilità. Anche a Karnak, rilevante in quanto sede dell’incoronazione dei faraoni, Ramses lasciò il suo segno realizzando la Grande Sala Ipostila, già iniziata dai suoi predecessori, ma da lui terminata.

Questa sala è un vero e proprio gioiello, infatti nei suoi cinquemila metri quadrati, ospita più di 130 enormi colonne, utili a sostenere il soffitto, e suggestivi decorazioni. Questa meravigliosa zona di Luxor è caratterizzata, inoltre, da un lago sacro voluto sempre dal faraone Ramses II, le cui acque rappresentavano simbolicamente il luogo da cui erano nate tutte le forme di vita, e dove si celebravano i culti del Sole e di Osiride, oltre che di purificazione.

Luxor, per gli amanti della storia egiziana, è assolutamente fonte di interesse, ma con le sue bellezze attrae ogni anno turisti da tutto il mondo.

In qualche modo anche noi, in Italia, siamo collegati a questo splendido luogo, infatti la città di Firenze ospita al centro dell’anfiteatro del Giardino di Boboli, un obelisco proveniente proprio da Luxor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *